14.9 C
Rome
domenica, Luglio 21, 2024

Ucraina senza invito alla NATO. “Nessun paese ha versato così tanto sangue per unirsi a lui”

Ucraina senza invito alla NATO. “Nessun paese ha versato così tanto sangue per unirsi a lui”. Questo è il risultato della mancanza di un invito ad aderire all’Alleanza e di un calendario chiaro per quando ciò potrebbe avvenire.

La fiducia nella NATO sta diminuendo in Ucraina. Questo è il risultato della mancanza di un invito ad aderire all’Alleanza e di un calendario chiaro per quando ciò potrebbe avvenire. Secondo il politologo ucraino Igor Todorov, il prossimo vertice dell’Alleanza non porterà alcuna svolta. “Ancora una volta ci viene offerto qualcosa invece di un invito. Non invitare l’Ucraina nella NATO è un invito per Putin a continuare questa guerra”, dice Igor Todorov in un’intervista.

Martedì 9 luglio si incontreranno a Washington le delegazioni di 32 paesi della NATO. Sarà un vertice importante nell’anno in cui si celebra il 75° anniversario della fondazione dell’Alleanza Nord Atlantica. Sul posto si recherà anche il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj. 

Il New York Times ha pubblicato un articolo in cui suggerisce che invece di essere invitata ad aderire alla NATO, l’Ucraina riceverà ancora una volta un’alternativa. Potrebbe trattarsi di un nuovo hub militare ampliato in Germania che gestirà gli aiuti militari della NATO. Fonti del NYT affermano che ciò ha lo scopo di garantire all’Ucraina l’impegno a lungo termine dell’Alleanza per la sua sicurezza e servirà da ponte verso una possibile adesione dopo la guerra. 

Todorov: Questa guerra non finirà finché l’Ucraina non sarà nella NATO

Gli esperti dei media ucraini non nascondono la loro sorpresa. Affermano che la mancanza di un invito ad aderire all’Alleanza sarà un altro duro colpo per la nazione ucraina, che da tre anni si difende dall’aggressione russa. 

Dopo il vertice NATO dell’anno scorso a Vilnius (quando Kiev non ricevette l’invito desiderato), l’Istituto di sociologia di Kiev ha esaminato lo stato d’animo degli ucraini. Si è scoperto che il 59%. I cittadini ucraini hanno ancora fiducia nell’Alleanza. Dal 20 al 28%. mentre è aumentato il numero di coloro che non hanno fiducia nella NATO. – La fiducia degli ucraini nella NATO sta diminuendo a causa del ritardo nella consegna degli aiuti necessari da parte degli alleati e del blocco dei fondi al Congresso degli Stati Uniti – così ha spiegato qualche mese fa il capo della NATO  Jens Stoltenberg . 

Secondo il politologo ucraino Igor Todorov, non c’è altro modo per porre fine a questa guerra se non l’adesione dell’Ucraina alla NATO.

Ancora una volta vogliono offrirci qualcosa invece di un invito. In precedenza esisteva un ponte verso la NATO. Questa volta lo chiamarono ponte. In realtà, tutto ciò sembra un deliberato rallentamento dell’adesione dell’Ucraina alla NATO

Secondo l’esperto, l’unico scenario possibile per porre fine alla guerra è invitare l’Ucraina nella NATO. – Questo sarebbe un segnale per Putin che il suo obiettivo più grande è crollato. Il suo obiettivo ovvio è impedire all’Ucraina di aderire all’Alleanza. Finché l’Ucraina non riceverà un invito, Putin potrà continuare la guerra. Se la NATO oserà finalmente invitare l’Ucraina nel suo gruppo, ciò significherà che il più grande obiettivo della cosiddetta operazione speciale di Putin è fallito, aggiunge.

Dobbiamo ricordare costantemente ai nostri partner che non c’è altro modo per porre fine alla guerra se non invitare l’Ucraina nella NATO

– riassume l’esperto.

Todorow: Nessun paese della NATO ha versato così tanto sangue per aderirvi

Il politologo ucraino è convinto che il 24 febbraio di due anni fa l’Ucraina abbia difeso non solo la propria indipendenza, ma anche il futuro di un’Europa libera. In difesa dei valori del mondo occidentale. – L’Ucraina è attualmente l’unico paese che difende gli interessi della NATO sul fronte reale e mette alla prova la sua strategia nella pratica, senza esserne membro – dice. 

Nessun paese della NATO ha versato così tanto sangue per aderirvi. Per proteggere la sicurezza euro-atlantica

Ha citato anche l’esempio della Finlandia e della Svezia, che hanno aderito all’Alleanza in maniera accelerata. – Quando non erano membri della NATO, sedevano nel Consiglio Atlantico. Penso che lo stesso dovrebbe accadere con l’Ucraina. Questo accelera l’intero processo. Questo sarebbe un vero passo avanti, sempre che l’Alleanza sia pronta, aggiunge. 

Elezioni parlamentari in Francia. Tusk sull’umore dopo la vittoria della sinistra: delusione a Mosca

La maggior parte degli ucraini vuole che il proprio paese aderisca alla NATO

La costruzione della fiducia nella NATO in Ucraina va avanti da oltre tre decenni. Negli anni Novanta solo il 20%. Gli ucraini volevano che il loro paese aderisse all’Alleanza del Nord Atlantico. Nel 2021 i sostenitori di un simile passo erano più del doppio (48%). La fiducia nella NATO in Ucraina è aumentata notevolmente dopo lo scoppio della guerra su vasta scala. Dal 48 al 67%.

Una recente ricerca dell’Istituto di sociologia di Kiev mostra che la stragrande maggioranza degli ucraini (77%) desidera che il proprio Paese aderisca all’Alleanza del Nord Atlantico. Un quarto degli ucraini crede addirittura che questo sia l’obiettivo più importante che l’Ucraina possa raggiungere in questa guerra. Kiev ha presentato un’apposita richiesta alla leadership della NATO nel settembre 2022. 

Nel maggio di quest’anno, l’ex ambasciatore dell’Ucraina in Polonia, in una conversazione con noi, ha assicurato che la diplomazia ucraina ha lavorato dalla mattina alla sera per molti anni e negli ultimi mesi ha ricevuto un invito ad aderire alla NATO al vertice di Washington a luglio. Quando gli è stato chiesto cosa sarebbe successo se non avesse funzionato, ha risposto che “se non funziona oggi, funzionerà domani”. 

In pratica, l’Ucraina è già nella NATO. Disponiamo di armi occidentali, standard NATO e difendiamo i valori su cui si basa la NATO. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è una decisione politica che ci consenta di diventare ufficialmente membro dell’Alleanza

– ha detto  l’ ambasciatore ucraino in Polonia a maggio.

Wasyl Zwarycz ha completato la sua missione diplomatica in Polonia. Oggi è l’ambasciatore dell’Ucraina a Praga, nella Repubblica Ceca. La Polonia attende ancora l’approvazione del candidato per questa posizione, che sarà presto proposto dalla parte ucraina.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles