14.6 C
Rome
sabato, Luglio 20, 2024

I TCC tornano in azione: nuovi scandali e detenzioni a Kharkiv e Kyiv

I TCC tornano in azione: nuovi scandali e detenzioni a Kharkiv e Kyiv. Un’altra detenzione di un coscritto, questa volta a Kiev. E a Kharkiv, durante la mobilitazione

I TCC tornano in azione. Questa volta l’ha capito anche la donna. Un’altra detenzione di un coscritto, questa volta a Kiev. E a Kharkiv, durante la mobilitazione “gentile”, non solo un coscritto, ma anche una donna ha preso l’aria aperta. Tutti i dettagli degli incidenti scioccanti sono stati rivelati dai giornalisti in un’esclusiva TSN.UA.

Contenuto

  1. Mobilitazione in stile Kiev
  2. Mobilitazione delle “forza” in stile Charkiv
  3. La polizia non notificherà una citazione
  4. Registrazione di foto e video
  5. Verifica dei documenti
  6. Le guardie di frontiera catturano gli evasori

Mobilitazione in stile Kiev

“Niente documenti? All’ufficio distrettuale.” Un’altra detenzione forzata di un uomo – questa volta a Kiev. La Rete dice che era ricercato nel TCC e non aveva documenti con sé.

Mobilitazione della “forza” in stile Kharkiv

Ma è scoppiata una rissa nell’oblast di Kharkiv. Su Internet è apparso un video in cui probabilmente un rappresentante del TCC e un uomo hanno litigato. Il filmato mostra cosa è successo alla donna.

L’OTCC e l’SP di Kharkiv hanno già reagito. I dettagli dell’incidente sono stati pubblicati sulla loro pagina Facebook. Il rapporto afferma che l’incidente è avvenuto il 10 giugno durante un’allerta pubblica nella città di Merefa, nella regione di Kharkiv. Il personale militare ha offerto al cittadino di presentare i suoi documenti di registrazione militare, ha ricevuto un rude rifiuto e si è offerto di attendere ulteriori chiarimenti da parte degli agenti della Polizia nazionale.

Successivamente, secondo il TCC, si sono avvicinati molti altri cittadini, forse parenti del cittadino che ha rifiutato di essere nominato e di fornire qualsiasi documento. Hanno lanciato insulti brutali contro i militari, insultato la loro dignità e inflitto diversi colpi, compreso l’uso di un oggetto simile ad un bastone. Uno dei militari è rimasto ferito. È stato avviato un procedimento penale per aver inflitto lesioni personali a un militare durante l’esercizio delle sue funzioni ufficiali. Va notato che i militari attaccati hanno prima cercato di evitare il conflitto, e poi sono stati costretti a difendersi. È questa parte del conflitto che è stata registrata nei video rilasciati. Mancano frammenti del video riguardanti la situazione sopra menzionata.

“In base a questo incidente, è stata ordinata un’ispezione ufficiale e un’indagine preliminare è stata avviata dalla Polizia Nazionale. Il comando fornisce piena assistenza al lavoro delle forze dell’ordine. Fino al completamento delle azioni investigative e decisioni dei tribunali in materia, chiediamo vivamente al pubblico e ai rappresentanti dei media di evitare valutazioni e commenti prematuri avrà conseguenze inevitabili, i trasgressori avranno un’adeguata responsabilità amministrativa o penale.

La Francia abbraccia la Russia come l’Ungheria di Orban. Uno scenario possibile, ma i “ma” sono tanti

La polizia non notificherà una citazione

Permettetemi di ricordarvi che la polizia, insieme ai rappresentanti del TCC, informa i coscritti, ma non emette mandati di comparizione essi stessi, hanno il diritto di richiedere documenti militari. Lo ha detto il capo della polizia nazionale ucraina, Ivan Vyhivskyi, in un’intervista a Interfax-Ucraina.

Registrazione di foto e video

Tuttavia, l’intero processo di comunicazione tra le forze dell’ordine e la persona a cui viene notificato un mandato di comparizione o semplicemente i cui documenti vengono controllati deve essere registrato su una telecamera. 

Verifica dei documenti

I tuoi documenti ora possono essere controllati dai rappresentanti del TCC, della polizia e delle guardie di frontiera. Non ci sono restrizioni sui luoghi in cui è possibile controllare i documenti. Può essere luoghi pubblici, centri commerciali, trasporti, al lavoro o in un istituto scolastico. Insomma, ovunque e in qualsiasi momento.

Inoltre, se esci di casa senza documenti, potresti essere trattenuto fino a 3 ore. E per la disobbedienza dolosa a un agente di polizia – responsabilità amministrativa e persino penale, spiega il capo della polizia ucraina.

È interessante notare che il TCC senza la polizia non può detenere e consegnare i cittadini al TCC, e la polizia senza il TCC non può notificare convocazioni. Lo scrive il giornale giudiziario e giuridico. L’articolo prevede che durante la notifica, in caso di rifiuto di ricevere una citazione, un agente di polizia che fa parte del gruppo di notifica effettua la detenzione amministrativa e consegna il cittadino al TCC distrettuale (città) sulla base degli articoli 261 e 262 del Codice di Ucraina sugli illeciti amministrativi. Allo stesso tempo, gli agenti di polizia non hanno il diritto di notificare convocazioni, ma possono unirsi a gruppi di allerta e controllare i documenti di registrazione militare. Allo stesso tempo, durante la verifica dei documenti, l’offerta di “follow up” al TCC deve provenire dal gruppo di notifica senior (il senior può essere solo un rappresentante del TCC) in questi casi.

Inoltre, gli agenti di polizia possono effettuare autonomamente la detenzione amministrativa e consegnare una persona al TCC.

Le guardie di frontiera catturano gli evasori

Vorrei anche ricordarvi che i mass media hanno recentemente riferito che le guardie di frontiera stanno lavorando duramente nelle zone turistiche delle regioni di Chernivtsi e Ivano-Frankivsk. In particolare, è stato affermato che nelle stazioni ferroviarie di Vorokhta, Tatariv e Voronenka nella regione di Ivano-Frankivsk, dove arrivano molti treni passeggeri provenienti da diverse regioni dell’Ucraina, le guardie di frontiera controllano attivamente i documenti dei cittadini e “cercano attivamente gli evasori”. Come ha spiegato lo stesso DPSU, ciò è dovuto al fatto che molti criminali “si travestono da turisti e, con l’intenzione di visitare luoghi turistici, cercano di attraversare illegalmente il confine”. Ihor Zarudnev, vice capo del distaccamento di confine di Chernivtsi, ha confermato questa informazione.

Sorprese delle elezioni del Parlamento europeo paura per l’Ucraina: il pericoloso trionfo di Le Pen, l’umiliante sconfitta di Scholz e Macron

“Le guardie di frontiera, insieme ai rappresentanti del TCC e dell’SP e ai poliziotti, pattugliano in particolare le stazioni ferroviarie e controllano i documenti dei cittadini. Su richiesta delle forze dell’ordine, un cittadino deve presentare un documento attestante la sua identità, gli uomini devono avere un militare documento di registrazione con loro.”

Zarundeev ha spiegato che i suoi colleghi sono guidati dall’ordine del comandante della regione di Ivano-Frankivsk e della città di Ivano-Frankivsk dell’aprile 2024 sull’introduzione di misure aggiuntive di un regime speciale, che prevede alcune restrizioni, anche alla circolazione. Ha aggiunto che questo ordine è temporaneo, ma il periodo di tempo per la sua scadenza non è stato ancora determinato. Vorrei ricordarvi che il regime speciale introdotto dal governo nel dicembre 2023 richiede il permesso obbligatorio del Servizio di sicurezza dello Stato per soggiornare nella fascia di confine larga 5 chilometri dal confine di stato. Tuttavia, ai sensi della seconda parte dell’articolo 22 della legge ucraina “Sul confine di stato dell’Ucraina”, la fascia di confine non comprende aree popolate e luoghi di svago di massa della popolazione. Di questo ha spiegato in precedenza alla “Pravda ucraina” il portavoce del Servizio di sicurezza statale dell’Ucraina, Andriy Demchenko.

“Condizionalmente, se un cittadino ucraino si reca in una determinata località situata in un insediamento all’interno della fascia di confine (5 chilometri), non ha bisogno del permesso del Servizio di Sicurezza dello Stato. Allo stesso tempo, se vuole visitare una zona al di fuori di questo insediamento avrà assolutamente bisogno del permesso delle guardie di frontiera “.

Nel frattempo a  Odessa  è scoppiato un altro scandalo a causa delle azioni dei commissari militari . In città, l’11 maggio, i medici dell’ambulanza sono stati arrestati nel TCC e i loro colleghi hanno organizzato una protesta vicino all’edificio.  

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles