0.5 C
Rome
martedì, Aprile 16, 2024

Attacco di droni alla capitale: il KMVA ha parlato delle conseguenze

Attacco di droni alla capitale: il KMVA ha parlato delle conseguenze.  Fortunatamente non ci sono state vittime e distruzioni.

Tutti gli obiettivi aerei sono stati distrutti dalla nostra difesa aerea. Nella notte del 18 novembre i russi attaccarono Kiev con droni kamikaze. Fortunatamente non ci sono state vittime e distruzioni. Lo ha riferito l’amministrazione militare della città di Kiev.

Dettagli

Come notato dal dipartimento, questo è già il secondo attacco da parte di droni nemici a Kiev questo mese. In precedenza, le munizioni di sbarramento del tipo Shahed venivano lanciate dalla direzione sud. “Per raggiungere la capitale, gli UAV di Rashistov hanno superato un percorso difficile, lungo quasi 1.000 km. I droni hanno attaccato Kiev dalla direzione nord”, ha osservato l’amministrazione.

La CE ha accettato di concedere alla Polonia fondi aggiuntivi nell’ambito del KPO. Diverse decine di miliardi per il settore energetico

Tuttavia, le complesse manovre del nemico non hanno impedito alla nostra difesa antiaerea di far fronte al compito. Quasi una dozzina di veicoli aerei senza pilota sono stati distrutti durante l’avvicinamento a Kiev da forze e mezzi di difesa aerea. Sì, tutti i droni nemici sono stati distrutti, ma i dati finali verranno rilasciati dall’Aeronautica Militare.

Secondo i dati preliminari non ci sarebbero state vittime né danni. L’amministrazione aggiunge che i dati delle sintesi operative verranno affinati. “Non ignorate i segnali d’allarme aerei. Abbi cura di te e dei tuoi cari!”, ha sottolineato ancora una volta il KMVA. In precedenza è stato notato che gli analoghi dello “Shakhed” vengono prodotti in serie in Ucraina per distruggere gli occupanti .

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

9,585FansLike
2,197FollowersFollow
- Advertisement -spot_img

Latest Articles